Facebook Twitter
cerca nel sito
05/01/2011
Nel 2011 variante alla 71 e ospedale unico saranno prioritari per la giunta Batino
Lo ha annunciato il sindaco durante la conferenza stampa d’inizio anno che si è tenuta a Palazzo della Corgna il 4 gennaio. Il primo cittadino ha rilevato l’azione di governo efficace, concreta e apprezzata dai cittadini della sua giunta.

CASTIGLIONE DEL LAGO – A Palazzo della Corgna, il 4 gennaio, si è svolta la tradizionale conferenza stampa d’inizio anno. Sindaco e giunta hanno illustrato i risultati raggiunti nel 2010 ai giornalisti delle testate locali. Il primo cittadino ha posto l’accento su un’azione di governo concreta, efficace e apprezzata da larga parte della comunità castiglionese. Lavori pubblici e sanità saranno fondamentali nelle scelte e nei progetti della giunta. Sergio Batino ha tracciato le linee d’intervento su opere – ancora sulla carta – come la variante alla statale 71 e il policlinico del Trasimeno. Da circa trent’anni amministratori e cronisti parlano e scrivono della bretella stradale. Per farla breve: è davvero utile e desiderata questa variante? Certo è impossibile negare che il traffico sia un importante fattore di sviluppo per turismo e attività imprenditoriali. Contrasta con la crescita sostenibile quand’è caotico, pericoloso e inquinante come nel quadrivio di Fontivegge. E anche nel centro e in alcune zone più periferiche sembra crescere in proporzione geometrica. Oltre alle rotonde e al progetto di senso unico in via Buozzi, qual è la soluzione per rendere il traffico – in particolare dei mezzi pesanti – più fluido? La bertella, il collegamento, il rilevato. Sinonimi della variante, divenuta ormai una specie di gatto che si morde la coda. Quattro anni fa, con il passaggio definitivo delle procedure dalla regione alla provincia, i vecchi amministratori prospettarono la sua realizzazione nei primi mesi del 2009. E fu annunciata come una bretella di prima categoria da 25 milioni di euro, lunga (come sede stradale) 12 metri, larga sette, e senza intersezioni a raso. Avrebbe collegato il sottopassaggio in zona Rigutini al sovrappasso di Cascina, estendendosi lungo la linea ferroviaria, per lambire solo in parte l’abitato di Soccorso. Il grosso del traffico avrebbe quindi preso le direttrici di Chiusi e Arezzo. Siamo ormai arrivati al 2011... Altra vicenda che attende una soluzione, è il progetto dell’Ospedale unico del Trasimeno, vecchio cavallo di battaglia di tutti i programmi elettorali. Ora, però, la regione sembra più orientata a valorizzare e a potenziare i nosocomi già esistenti che a costruire strutture ospedaliere ciclopiche come l’ex “Silvestrini” di Perugia. Che fare, quindi? Di certo, i nuovi amministratori di Castiglione del Lago troveranno la risposta giusta. Quella che una cittadina, di oltre 15mila abitanti, aspetta da più di trent’anni.  

 

Marco Rosadi

Condividi 
Commenta (solo per utenti registrati)
P. IVA 02856170549
frescodiweb.it: Aut. Tribunale di Perugia N. 43/10 del 2 Agosto 2010
Copyright© Tiziana Billi Communication - P.Iva: 02856170549
Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi, delle immagini, dei video e della grafica contenuti all'interno del sito.
Direttore responsabile: Andrea Sacco
Coordinamento editoriale e multimedia: Augusto Sacco
powered by ABR Informatica