Facebook Twitter
cerca nel sito
12/04/2011
Eurotrafo. 30 lavoratori rischiano di andare a casa
30 persone in più senza un lavoro in un'economia di scala piccola significano 30 famiglie con uno stipendio in meno, vogliono dire un calo drastico dell'indotto

FABRO – Eurotrafo S.p.A. è un'azienda metalmeccanica, consociata di Trafomec Group con sede a Fabro, che si occupa della realizzazione di trasformatori e reattanze. Ad oggi rappresenta la più grande realtà imprenditoriale dell'intero territorio orvietano (Orvieto inclusa) con i suoi 90 dipendenti. Nel comprensorio non c'è fabbrica con altrettanti lavoratori. O sarebbe meglio usare il passato: non c'era fabbrica di tali dimensioni.
Sembrerebbe infatti che la dirigenza già dal prossimo lunedì abbia la possibilità di mandare a casa 30 lavoratori, ben un terzo di tutto l'organico esistente! Non si tratta di un'ipotesi remota, tutt'altro invece. Sì, perché fra 3 giorni (venerdì) finiranno sia la cassa integrazione per tutti i lavoratori, che la richiesta di mobilità.
E 30 persone in più senza un lavoro in un'economia di scala piccola  significano con buona approssimazione 30 famiglie con uno stipendio in meno, vogliono dire un calo drastico dell'indotto, e il rischio che l'Eurotrafo S.p.A. si avvii verso un'inesorabile chiusura, colpo mortale, questo, per la sopravvivenza lavorativa della zona.

Walter Moretti

 

foto umbriaverde.net

 

Condividi 
Commenta (solo per utenti registrati)
P. IVA 02856170549
frescodiweb.it: Aut. Tribunale di Perugia N. 43/10 del 2 Agosto 2010
Copyright© Tiziana Billi Communication - P.Iva: 02856170549
Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi, delle immagini, dei video e della grafica contenuti all'interno del sito.
Direttore responsabile: Andrea Sacco
Coordinamento editoriale e multimedia: Augusto Sacco
powered by ABR Informatica