Facebook Twitter
cerca nel sito
07/06/2012
I “Contemporanei” alla Fortezza di Montepulciano
Angels Granini inaugura domenica 10 giugno alle 17.00 la prima mostra del ciclo dedicato all’arte contemporanea. Artisti internazionali hanno già aderito al progetto culturale

MONTEPULCIANO - Angels Granini inaugura domenica la prima mostra di un ciclo dedicato a "I contemporanei a Montepulciano". Sarà aperta alle 17.00 del 10 giugno e resterà visibile per il pubblico fino fine mese.
Saranno espostre oltre trenta opere di grande formato che occuperanno le sale del complesso rinascimentale della Fortezza di Montepulciano.
Il Comune ha donato i locali perché lo spazio per la cultura e l'arte è importante per promuovere la città, il territorio e i suoi prodotti.
La formula del "Sistema Montepulciano" trova in questa mostra un'ennesima riprova del suo impegno.
Le opere di Granini sono giudicate dalla critica qualificata come "un traguardo significativo, perché conseguono un equilibrio espressivo in una ricerca in cui il materiale impiegato ha un ruolo importante. Non solo vile materia decorativa dunque ma creazioni capaci di produrre pensieri, sogni e emozioni".
Pittori europei e internazionali, amici di Angles, che con lui condividono il manifesto dei "Contemporanei" hanno aderito alla partecipazione di questo ciclo.
L'obiettivo della manifestazione è andare oltre una semplice esposizione di opere; intende proporsi piuttosto come l'inizio di un confronto che riesca ad innescare la ricerca di studiosi e amanti dell'arte per stabilire i reali valori dell'arte contemporanea.
È significativo che ciò avvenga in una "culla" di espressione rinascimentale come Montepulciano.

Condividi 
Commenta (solo per utenti registrati)
P. IVA 02856170549
frescodiweb.it: Aut. Tribunale di Perugia N. 43/10 del 2 Agosto 2010
Copyright© Tiziana Billi Communication - P.Iva: 02856170549
Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi, delle immagini, dei video e della grafica contenuti all'interno del sito.
Direttore responsabile: Andrea Sacco
Coordinamento editoriale e multimedia: Augusto Sacco
powered by ABR Informatica