Facebook Twitter
cerca nel sito
14/05/2012
La scuola, passaporto per i giovani in Europa
Una delegazione dell’Istituto onnicompresivo “Giuseppe Mazzini” di Magione ha partecipato al progetto Comenius ed è stata ospite dell'Istituto agrario di Isperih Jeni Danailova in Bulgaria

MAGIONE - Per quattro giorni, dal 7 all'11 maggio, i ragazzi dell'istituto onnicomprensivo magionese sono stati protagonisti di uno scambio culturale con una scuola bulgara.
Un importante momento di scambio di esperienze culturali tra i ragazzi di due paesi così diversi.
«La nostra - raccontano i partecipanti - insieme alle altre delegazioni europee che partecipano al Progetto Comenius è stata accolta nella regione del Razgrad, dalla direttrice dell'Istituto Agrario. Ci aspettavano per inondarci di scenografie, balli e canti di inaspettato calore umano».
I protagonisti del viaggio culturale sono stati il dirigente Giuseppe Materia, i professori Alessandra Ranocchia, Zaira Stancati e Antonio Monaco con le studentesse Serena Bellocci, Arianna Boschi, Valentina Pucciarini e Maria Chiara Riboloni.
Le scuole straniere interessate dal progetto, di cui l'istituto di Magione è coordinatore, sono: il Seminaire de Floreffe, Floreffe, Belgio; il Profesionalna gimnazia po selsko stopanstvo "Kan Asparuh", Isperih, Bulgaria; Ies La Bisbal, La Bisbal d'Emporda, Spagna; Lycee d'enseignement general et agricole Louis Giraud, Carpentras, Francia; Geniko Lykeio Peramatos, Ρέθυμνο Κρήτης, Grecia; Colegiul National Vasile Alecsandri, Bacau, Romania.
Una possibilità di lavorare insieme a colleghi e coetanei di altri Paesi europei. Non è solo un'opportunità di migliorare le proprie conoscenze ma anche di accrescere la propria capacità di lavorare in gruppo e di migliorare la propria comunicazione in altre lingue.

Condividi 
Commenta (solo per utenti registrati)
P. IVA 02856170549
frescodiweb.it: Aut. Tribunale di Perugia N. 43/10 del 2 Agosto 2010
Copyright© Tiziana Billi Communication - P.Iva: 02856170549
Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi, delle immagini, dei video e della grafica contenuti all'interno del sito.
Direttore responsabile: Simona Billi
Coordinamento editoriale e multimedia: Augusto Sacco
powered by ABR Informatica