Facebook Twitter
cerca nel sito
20/04/2012
Altri due arresti per contrabbando di sigarette
Operazione congiunta della polizia stradale della Sottosezione di Battifolle e della Compagnia carabinieri San Giovanni Valdarno. Salgono a ventunomila i pacchetti di “bionde” sequestrati

MONTE SAN SAVINO - Altro arresto per contrabbando di sigarette all'altezza del casello dell'autostrada di Monte San Savino.
Ieri mattina sono stati fermati due contrabbandieri ucraini.
Salgono così a 21mila i pacchetti di sigarette in questo tratto dell'A1, per un totale di 415 chilogrammi.
La pattuglia della polizia stradale della Sottesezione di Battifolle, verso le 12.00, all'altezza del chilometro 320 dell'autostrada, ha intercettato una Bmw e una Skoda con targa della Repubblica Ceca che viaggiavano ognuna con una sola persona a bordo.
Gli agenti hanno deciso di effettuare un controllo; la Skoda però, forse avvistando la pattuglia, si è fermata in un'area di servizio, mentre la Bmw è proseguita.
A questo punto sono state allertate le pattuglie più a sud, mentre un'altra si è appostata poco dopo l'uscita dell'area di servizio in attesa della Skoda.
La Bmw è stata bloccata nei pressi del casello di Monte san Savino: a bordo, c'era un cittadino ucraino di 33 anni; l'auto era piena di sigarette di contrabbando.
Nel frattempo la Skoda è ripartita a tutta velocità dall'area di servizio. È cominciato un inseguimento lungo 15 chilometri con momenti di paura e scompiglio in autostrada: il conducente della Skoda ha sorpassato a destra e sinistra, zizzagando tra i veicoli.
La pattuglia della polizia lo aveva quasi raggiunto affiancandolo, ma questi ha perso il controllo del veicolo e ha incominciava a sbandare urtando i due guard rail.
Lo sbandamento è stato interrotto dalla pattuglia della stradale che ha colpito lateralmente la Skoda. La macchina si è fermata a 900 metri dall'uscita del casello di Valdarno e il conducente si è dato alla fuga con un salto di dieci metri dal viadotto sul greto del fiume Arno.
Nel primo pomeriggio un equipaggio del Radiomobile della Compagnia carabinieri di San Giovanni Valdarno, grazie alla segnalazione di un cittadino, ha ritrovato il conducente a Terranuova Bracciolini, nascosto in un pollaio in disuso: è un cittadino ucraino di 27 anni.
I due arrestati saranno giudicati stamani con rito direttissimo al Tribunale di Arezzo.
Per la repertazione e custodia del tabacco sequestrato è intervenuta la Guardia di Finanza di Arezzo.

 

 

Condividi 
Commenta (solo per utenti registrati)
P. IVA 02856170549
frescodiweb.it: Aut. Tribunale di Perugia N. 43/10 del 2 Agosto 2010
Copyright© Tiziana Billi Communication - P.Iva: 02856170549
Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale dei testi, delle immagini, dei video e della grafica contenuti all'interno del sito.
Direttore responsabile: Simona Billi
Coordinamento editoriale e multimedia: Augusto Sacco
powered by ABR Informatica